mercoledì 31 agosto 2011

UNA COPPIA, L'AMORE.

Eccoli.

Puntuali come ogni pomeriggio a sedersi su quella panchina, scostando foglie secche  e rossastre che coprono la verde erba dei giardini pubblici. Lei timida, un po' impacciata, lui rosso per la timidezza a sua volta. Hanno entrambi un sorriso radioso, occhi lucidi e ridenti e non si staccano mai l'uno dall'altro.

Parlano per ore a volte, sussurrando frasi tenere d'amore, ma il piu' delle volte stanno li', a contemplarsi in silenzio, come se cio' fosse per loro fare l'amore.... La coppia si abbraccia, si bacia per delle ore, ed io li, a guardare discretamente la scena, non per perversione, ma per la meraviglia della magia che esce dai due, del primo amore, intenso e fragile, fatto di coccole e di abbracci stretti, fatto di parole dolci e baci.

Un amore puro e sincero, come sembrano essere i due ragazzi che ho davanti a me. Pensavo non esistesse piu' l'amore con la A maiuscola tra i giovani d'oggi, ma quella scena mi ha fatto ricredere e mi ha dimostrato che e' ancora l'amore che regge il mondo.