martedì 8 dicembre 2015

CIAO MAMMA!

CIAO MAMMA!

Ho fatto in tempo a vederti e parlarti, un mese fa.
Ho fatto in tempo a darti un bacio e a salutarti per l'ultima volta 2 giorni fa.
Ho pianto dentro e anche una lacrima e' infine scesa ieri, nel momento in cui tributavamo l'ultimo saluto alla fredda cassa lignea che ti racchiudeva.
Hai lasciato una famiglia numerosa, con tanti problemi e tanti piccoli dissidi e ti sei concessa finalmente il meritato riposo dalle tue pene, i tuoi dolori e i tuoi annosi e grandi acciacchi.
Hai pero' donato a tutti noi un tuo ultimo regalo:
l'unione e la riunione di tutta la famiglia, spazzando via attriti e incomprensioni, facendo si' che tutto sparisse e tornasse l'armonia che da tempo non era piu'.
Grazie per questo immenso dono, mamma, grazie per aver donato tutta te stessa nel crescerci, accudirci, sopportarci senza mai farci pesare cio' che incassavi da ognuno di noi.
Dormi il tuo sonno eterno, in pace e serenita', cosi' come ti ho vista per l'ultima volta.
CIAO MAMMA, CI VEDIAMO DI LA'!



DANILA CALANDRINI
Genova 30/09/1933 - Citta' della Pieve 05/12/2015

lunedì 16 novembre 2015

LA MIA OPINIONE SU CIO' CHE CI STA SUCCEDENDO.

VORREI ESPRIMERE UNA PAROLA. 
BANDIERE, FRASI FATTE, POLEMICHE NON SERVONO. SERVE SOLO CAMBIARE MENTALITA', CAMBIARE SOPRATTUTTO MODO DI VEDERE QUESTO TERRORISMO E COMINCIARE AD ESSERE OBBIETTIVI. 
SERVE PORRE UNO STOP A TUTTO E RESETTARE QUEL MECCANISMO, QUEL CIRCOLO VIZIOSO CHE POCHI FANNO GIRARE A PROPRIO PRO FOMENTANDO POPOLI CONTRO ALTRI POPOLI A CAUSA DI UN UNICO FATTORE CHE VOGLIONO SEMPRE PIU': IL DENARO. PETROLIO, DIAMANTI, MATERIALI PREZIOSI IN MANO A POCHI SIGNORI PER PAGARE ARMI ED ESERCITI SONO IL MALE DELL'UMANITA', E SI PUO' VIVERE SENZA! 
CHIUDERE LE FRONTIERE E CONTROLLARE UN TOT DI INGRESSI COME FANNO GLI ALTRI PAESI AL MONDO (VEDI AUSTRALIA E CANADA), FAREBBE SOLO DEL BENE ALLA NOSTRA NAZIONE E NON SOLO, UN PUGNO DI FERRO PER FARSI SENTIRE IN EUROPA.
QUESTO E' UN MIO PARERE, MA CI SAREBBE TANTO DI PIU' DA FARE PER MIGLIORARE LE COSE, AD INIZIARE DALLA NOSTRA CLASSE DIRIGENTE.

domenica 13 settembre 2015

SONO INNAMORATO DI TE.

Sono innamorato di te.
E' come se la mia adolescenza si risvegliasse quando sto con te, ogni volta piu' intensa e piena di sensazioni che picchiano dentro come fosse la prima volta. 
Nulla e' piu' appagante che ottenere la propria aspirazione di sempre, una donna bellissima dentro e fuori, che mi completi e mi arricchisca di cio' di cui manco, che ascolti e parli condividendo consigli e impressioni, facezie e cose serie. 
Questo e altro sei tu, amore. 
Questo ho cercato una vita.
E questo l'ho trovato in te. 
Ti amo.

martedì 26 maggio 2015

AMORE.

Alcuni lo hanno sempre sulle labbra, ma non sanno nemmeno lontanamente il suo significato, altri lo prendono per un concetto finalizzato a una meta, ma se lo si sente da dentro, dal profondo, se non e' una cosa superficiale allora e' AMORE. L'esperienza, gli anni e la maturita' contribuiscono a fare dell'AMORE una ragione di vita, un punto fermo e puro della propria esistenza. Non e' importante il passato (anche se fondamentale per il proprio esistere per come si e' diventati oggi), ma e' la piattaforma su cui partire per una duratura storia, conoscendo molti degli ostacoli e superandoli, anche assieme. Questo e' l'amore che io ho trovato, una compagna complice e con l'esperienza di vita alle spalle tale da compensare i miei errori ed io i suoi. Auguro a tutti un amore cosi'.

lunedì 25 maggio 2015

A.

A.
Una ragazzina come tante,
coetanea di mia figlia,
un coraggio da leone
e una determinazione che pochi hanno.
A. e' recidiva,
gia' ha lottato duramente in passato
ed ha sconfitto un male 
che la voleva nel mondo dei piu'.
Ora ci e' di nuovo dentro,
ora pero', invece di avere incertezze
ha rabbia e grinta per combattere piu' di prima
un male che e' tornato ancora piu' aggressivo.
Penso a lei e vedo mia figlia,
penso ai genitori, alle amiche e amici,
e non posso fare a meno di angosciarmi.
A. e' A., una ragazzina di 15 anni o poco piu'.
E A. ce la fara',
ancora una volta.

sabato 2 maggio 2015

INEDITO.


Un anno che passa, 
un altro.
Matura la mente,
matura il corpo
e tutto intorno e' un po' diverso
ad uno sguardo piu' attento.
Eppure la voglia di vita,
di gioventu' incrementa
lasciando nell'angolo
ricordi sempre piu' numerosi
e sempre piu' lontani,
e che domani riaffioreranno
portandosi il peso degli anni che passano.
Un altro anno e' passato,
un altro.
AUGURI.