venerdì 30 dicembre 2011

IN QUESTO MONDO..


In questo mondo.

In questo mondo di ladri, assassini, delinquenti, truffatori,
In questo mondo di guerre e terrorismo, di embarghi e di carrette del mare,
In questo mondo di estremisti bombaroli e uccisori dei propri figli che credono in una globalizzazione,
In questo mondo di petrolio nell'oceano che ammazza ogni forma di vita,
In questo mondo di computers, internet, social networks,
In questo mondo di finanziarie e finanziamenti, di mutui e debiti,
In questo mondo di Grande Fratello, non solo televisivo,
In questo mondo di odio e rancori, tradimenti e delusioni,
In questo mondo di droga, di morte per anoressia e bulimia,
In questo mondo di falsi invalidi che rubano denaro e per colpa loro i veri non riescono a vivere con cio' che viene loro dato,
In questo mondo di sete di denaro, di brama di raggiungere traguardi sempre piu' alti lasciando indietro tutto e tutti,
In questo mondo di indifferenza nei confronti dei deboli, degli handicappati, dei vecchi e dei bimbi,
In questo mondo di invidia e di litigi per cose inutili e futili,
In questo mondo di maestre manesche,
In questo mondo di valori della famiglia persi, di non rispetto, di sbando,
In questo mondo di oppressi ed oppressori, di mobbing e stalking,
In questo mondo di ipocrisia e false illusioni, di gente che si nasconde dietro a una maschera,
In questo mondo spero in un futuro diverso, per i nostri figli e figli dei figli,
In questo mondo credo che se almeno una parte dei mali si arginasse, tutto comincerebbe ad andare meglio, aggiustando anche il resto.
In questo mondo c'e' ancora ragione di crederci, l'amore, l'amicizia, il desiderio e la speranza sono ancora vive dentro di noi, basta solo farle uscire per vedere un mondo migliore, un mondo in cui vivere bene.
In questo mondo AUGURO UN MIGLIORE 2012 A TUTTI!

giovedì 29 dicembre 2011

INTELLIGENZA

Intelligenza e'
anche dubitare 
di cio' che viene riferito 
prima di verificare 
cosa ci sia di vero.

sabato 24 dicembre 2011

UMILTA', QUESTA SCONOSCIUTA.

Ci sono troppe cose che non vanno piu' nel mondo. Di certo nessuno individualmente puo' farci qualcosa, ormai l'ingranaggio e' stato forgiato in quel modo, non c'e' piu' nulla da fare. Bisognerebbe pero' incentivare l'umilta', che sembra una parola obsoleta e ormai scomparsa, tutti vogliono primeggiare, tutti vogliono la loro parte, le cose migliori, gli smartphones, le belle macchine, il conto in banca, la casa di proprieta'.... e poi barche, case al mare, aerei, astronavi... E POI? A che serve, a vivere meglio? Non credo, i problemi si portano dietro proporzionati al "benessere" che uno ha!
UMILTA'.
E' una parolina che racchiude tutto, la vita, lo stato d'animo, i sentimenti di ognuno.
Eppure c'e' che senza scrupoli la mette da parte e, cosciente delle difficolta' di tante persone, alla faccia loro, guadagna avidamente milioni di euro e ne pretende sempre di piu'. Ai politici basterebbe rinunciare alle tredicesime e quattordicesime, e in alcuni casi alle quindicesime per togliere una grossa fetta del debito pubblico. In America un industriale che viene licenziato dal suo posto perde immancabilmente tutto, villa, macchinone e tutto cio' che lo elevava al suo rango. Deve percio' contare sulla sua abilita' per trovarsi un tenore di vita idoneo al suo attuale stato. Questo anche per politici (gia' ricchi per buona parte di per se) e altre posizioni sociali elevate. Qui diamo pensioni o vitalizi sostanziosi anche dopo sei mesi di "lavoro" (nemmeno il tempo per abituarsi a sedere sulla poltrona del proprio ufficio) presso un dicastero. Siamo in Italia, paese che tutto ha e deve smettere di coltivare per dovere comprare i raccolti esteri, dove lo scambio del nostro potere economico e' impari, dove eravamo al 5° posto dei paesi industriali al mondo e adesso appena sopra lo Zambia.... Questo e' il clima in cui viviamo, perche'? Perche' c'e' sempre piu' supremazia, si lotta in continuo per sopravvivere canibalizzando l'altro. Mi auguro cambi, anche se non vedo sbocchi.
Buone feste, un bacio a tutte. Renato.

venerdì 23 dicembre 2011

IN QUESTE FESTE DI NATALE.

In queste feste di Natale,
ricordiamo chi sta molto male.
Ricordiamo chi non ha di che mangiare,
chi muore di fame,
chi e' triste perche' e solo,
chi e' in lutto,
chi e' immobile su una carrozzina.
A Natale e in tutto il resto dell'anno,
ma specialmente a Natale e Capodanno,
non rimpinziamoci fino a scoppiare,
non facciamo sprechi inutili,
non buttiamo cibi e soldi per il gusto di farlo.
Solo cosi' avremo il rispetto per quelle persone qui sopra.
A Natale cerchiamo tutti di essere piu' umili.
A Natale, e non solo!
 
 

SEMPRE ATTUALE 2

Eh gia', girando qui e la per il web mi accorgo di non essere solo a pensare che l'atmosfera natalizia non e' piu' tale. Adesso si vendono i panettoni da ottobre, si agghindano le vetrine i primi di novembre e si fa l'albero o il presepe i primi di dicembre.... Non si capisce piu' dov''e finita la festa cristiana, e dove cominci quella pagana..... Insomma, sono diventato un orso, non riesco piu' a divertirmi alle feste comandate, preferisco spesso stare a casa al pc piuttosto. Il consumismo sfrenato, i media che bombardano su ogni tipo di prodotti  non fanno per me. Per giunta sono agnostico, ma mi adeguo e seguo il ritmo delle festivita' che ci accompagnano verso la fine di questo anno e l'inizio del prossimo... Credo che le cose cambieranno, ma non credo in meglio, anzi! Non per essere pessimista, ma la realta' dei fatti promette il contrario. Non resta che augurare a tutti i lettori buone feste, buon anno nuovo e speriamo in un futuro.


mercoledì 21 dicembre 2011

SEMPRE ATTUALE.

Natale.
Con le sue palle colorate,
col suo consumismo sfrenato,
con la sua aria di santita' ipocrita,
con il suo perbenismo,
con i suoi sorrisi di circostanza,
con le sue riunioni di parenti che si scannano il resto dell'anno, 
con le sue mangiate pantagrueliche,
con i suoi alberi sradicati,
 con i suoi debiti accumulati,
con i suoi soldi spesi,
con la tristezza nel cuore,
con la sua solitudine per molti.....
Natale,
Festa per me da saltare.

domenica 18 dicembre 2011

QUEL CORDONE OMBELICALE....

Vivo, o meglio cerco di vivere al melgio la mia vita, in pace con tutti il piu' possibile, e sono un abitudinario nel viverla. Cerco un assetto che soddisfi e difficilmente mi scosto dalla routine che ho creato. Si', ogni tanto spezzo con attivita' extra, ma e' giusto la valvola per riprendere poi con facilita' il trantran di tutti i giorni. Non e' una cosa molto costruttiva, lo riconosco, ma proprio non riesco ad uscire da questa monotonia, per la solitudine che ho, per il non poter dare le mie energie e i miei sentimenti a nessuna. Perche' del titolo mi chiederete? Vengo a spiegarlo. Si nasce, si cresce, ci si costruisce un proprio carattere, le proprie abitudini. E' davvero difficile col passare degli anni, plasmare per modificare il proprio carattere, modo di pensare, modo di vivere. Ed e' difficile staccarsi da affetti, persone, cose e luoghi a cui si e' affezionati. Stasera ho finalmente tagliato definitivamente il mio cordone ombelicale da libero, ho rimosso il mio blog. Sofferta la decisione, ponderata, ma irrevocabile. Era un peso che avevo, il cruccio su se cancellare o no, ed e' un peso in meno adesso. Troppe cose che non vanno, troppe persone poco sincere, altre del tutto ipocrite. Mi limito a scrivere per una manciata di amici e lettori occasionali, e forse e' meglio, specie in questo periodo, dove piu' che scrivere farnetico. Morto un libero blogger se ne fa un altro, ma io lo avevo gia' fatto prima in doppia copia. E adesso spero tanto mi torni l'estro che libero mi ha tolto, togliendomi i miei amici virtuali, le mie pubblicita' per due volte, oltre che la voglia di postare. Un bacio a tutte, ciao a tutti.




venerdì 9 dicembre 2011

ESISTE LA VITA DOPO LA MORTE?



La vita esiste da sempre e sempre esistera'. 
Il punto e' un altro. Ogni corpo terreno che muore perde 21 grammi esatti del suo peso al momento della dipartita (dato dimostrato scientificamente), ossia il cosiddetto peso dell'"anima". 
E' mio pensiero (e non solo mio), che quei 21 grammi che ogni corpo perde al momento della morte fisica sia null'altro che l'energia perenne che alimenta la vita, che lascia un corpo "usurato" e quindi non piu' usabile, e si immette in uno nuovo, sia esso animale, vegetale o minerale. 
E' un ciclo a moto continuo che si rigenera e si rinnova. Parlare di vite precedenti non e' sbagliato, anzi. 
Questa energia a volte ha tanta forza che riesce a "ricordare" sprazzi di vita precedente, da cui i deja-vu.


mercoledì 30 novembre 2011

OGGI, COME IERI, COME DOMANI.

Le cose non vanno molto bene. Non ho piu' stimoli, non ho soddisfazioni, niente si sblocca, insomma va tutto a rotoli. Oggi la pagella di mia figlia mi ha fatto saltare, una 2° media con 3 quattro su materie importanti e' un campanello di allarme non indifferente. E mi chiedo: Sara' la mia inquietudine che trasmetto a lei a far si' che si comporti come una ribelle, che non renda a scuola e che abbia atteggiamenti di sfida con i professori e chiusura con me? Ancora non ho ottenuto nulla nemmeno con gli psicologi, le cose sembrano non migliorare, io mi stresso ancora di piu' e sinceramente sono stanco. Di tutto, di cose che ristagnano senza fare passi verso una soluzione, senza avere un briciolo di pace e solo, completamente solo con me stesso, che e' cio' che mi pesa di piu'. E' una cosa che mi fa male, da sempre. E non so come risolverla. Mah, resto a vedere il passare dei giorni tutti uguali, sperando. Ma sperando in che? Piu' passano e piu' sono convinto che le cose non migliorano, che restero' solo con me stesso e che il resto andra' sempre a rotoli. Non e' da me, ho retto a cose immense, ma adesso veramente non ce la faccio piu'.... Vado a riposarmi, domani sara' un nuovo giorno, vedremo cosa avverra'!

lunedì 7 novembre 2011

AMORE, CORPO E MENTE.

Non esiste corpo vivente 
che non sappia amare,
esiste pero' la mente 
che si rifiuta di amare, 
ma anche quest'ultima 
alla fine cede al sentimento 
piu' potente che esista!


sabato 5 novembre 2011

E PENSARE CHE....

E pensare che ho sempre creduto 
che le cose facili fossero veramente facili, 
per me no. 
E pensare che un tempo pensavo 
che l'amore fosse indissolubile, 
ancora lo penso, 
ma per me non lo e' mai stato. 
E pensare che credevo da sempre 
che l'onesta' fosse principio di tutti, 
non ne ho mai vista tantissima. 
E pensare che credevo 
di essere l'unico ad ammalarsi di tutto e di piu', 
ma ci sono persone a cui succede di peggio. 
E pensare che credevo di essere nel giusto, 
ad essere onesto, 
fedele,
a rispettare la legge, 
ad essere educato, 
ma mi sono accorto che la societa' di oggi 
tutto e' tranne che onesta, 
leale, 
educata, 
fedele 
e corretta verso gli altri. 
Credo che andro' a riposare, 
a cercare di recuperare il sonno perduto 
durante le mie notti insonni, 
ma sopratutto a non pensare.


martedì 1 novembre 2011

HO SMESSO DI BESTEMMIARE.

Ho smesso di bestemmiare, molto tempo fa. Strano modo di iniziare il post. Ma mi e' venuto il pensiero scorrendo il mio passato, la mia condotta verso me stesso e verso gli altri, e ricordo che un giorno indefinito di molti anni fa mi fermai e mi immagiani a guardarmi da fuori, come se fossi un'altra persona. 
Non mi sono mai piaciuto molto, ma quella volta non mi piaqui affatto. Mi chiesi perche', e vidi un ventenne pieno di problemi, neo papa' disoccupato, con una compagna di 11 anni piu' grande che sentenziava e alimentava il nervosismo che generava parolacce e bestemmie. 
Dopo che fini' quella storia, mi calmai e mi chiesi perche', che senso avesse la bestemmia. Non mi sono mai trovato a mio agio in chiesa, non mi fido di preti e suore anche se ne ho tra i miei amici. Ma il mio punto di principio da sempre e' stato il rispetto degli altri. E li' mi accorsi che non ne avevo, ne' per chi crede, ne' per il credo in se' (non chiamiamola religione, religione per me e' sinonimo di industria, ma questo e' tutt'altro discorso.) Ciascuno e' legittimamente libero di credere in qualcosa, e sono del parere che e' l'ultima forma di vera liberta' che abbiamo ancora. 
Vivendo assieme a un padre veneto, che per intercalare e per natura ha sempre bestemmiato, presi il vizio anch'io, finche' non presi coscienza e mi fermai. Adesso non lo capisco piu' chi bestemmia, ho un cognato che ne tira giu' di ogni in ogni occasione, e davvero mi da ribrezzo il sentire tanto inveire contro simboli di credenza. Sara' genetico per i popoli latini, unici a bestemmiare contro il loro credo, ma non so perche' succeda. In fondo, se non credo che senso ha? E' come negare di non credere, e' come ammettere che esista cio' a cui non si crede!
Perche' di questo post? Forse per scrivere qualcosa e per non arrugginirsi, forse per la festa di oggi, che tutti o quasi la prendono come una festa pagana, ma che in effetti sarebbe la "festa di compleanno" per i santi, tutti, ma soprattutto quelli minori che non sono mai nominati nemmeno nei calendari. Mi sto inoltrando in un campo non mio, sono agnostico, e chi mi segue lo sa da tempo, ma credo che un po' di rispetto altrui si possa manifestare anche cosi'.
Ho smesso di bestemmiare.


mercoledì 26 ottobre 2011

UN SOLCO.

Un solco,
una traccia profonda e vera
tu lasci dentro di me,
dentro l'asfalto del percorso
della mia vita.
Se sara' lungo,
corto,
o solo trasversale non so,
ma e' profondo.
Arriva fino a toccare
le fondamenta del cuore,
arriva a bloccare i miei pensieri,
a farmi pensare a tante cose,
ma di sottofondo,
sempre e costantemente,
a te.
Sei il mio segno indelebile,
il mio ricordo futuro
e la mia realta' presente.
Ma spero vivamente
che il mio ricordo futuro
diventi la mia realta'
per sempre.

 

sabato 22 ottobre 2011

Il mondo blog? Una delusione!

Come avrete letto dal titolo, e come avrete visto dalla mia assenza, ultimamente ci sono cose accadute che sono addirittura contrarie al comune senso del pudore.
Mi spiego meglio.
E' ormai un mese e passa che non posto piu', e il motivo e' uno: il mio blog "madre" e' in Libero, un portale che mi ha fatto conoscere persone veramente eccezionali, altre delle vere merde. Non ho mai avuto a dire il vero, baruffa con nessuno, se per baruffa si parla di cose serie. Sono (ho sempre cercato di esserlo) educato con tutti, commentando il piu' possibile gli altri, che a loro volta mi commentavano, anche se per me e' marginale il vedere la presenza di persone che sono li' per "DOVERE", per me deve essere spontaneo commentare e altrettanto facoltativo presenziare ai posts. Mi sono accorto che questo non e'.
Ed e' cosi' dappertutto. Ho sottoscritto un accounto Adsense, cioe' una cosa simile all'affiliazione che c'e' qui per Yahoo, ossia un contributo monetario per ogni click di pubblicita' sul proprio blog fatto da visitatori.
Stamattina mi e' stato tolto, adducendo la spiegazione (in automatico) che e' stato tolto perche' poteva "essere PERICOLOSO per gli inserzionisti".... MA PERICOLOSO PERCHE'? Non c'e' modo di contattare, di sapere, di difendersi.... Ho fatto il ricorso guidato, fortunatamente il mio numero ID ce l'avevo, ma di rimando non sapro' mai perche' mi hanno tolto la pubblicita'. Ora, per motivi che non sto qui ad elencare (quelli che mi seguono da tempo sanno), sono in condizioni che quei 70 euro ogni tanto mi fanno la differenza. Erano i primi che abrei ricevuto, arrivato a circa 40 euro, per cui il passo era breve. E invece mi hanno revocato l'account. Vi pare giusto? In fondo mi sono sempre attenuto alle regole, non ho mai fatto cose o post che potevano ledere la dignita' o il comune senso del pudore.....
Non so, sono deluso e scarico, non ho piu' fantasia e mi e' passata la voglia di postare. Se mi vedrete, allora sara' passata. Nel frattempo, chi passa di qui, e' da ritenersi salutato e ringraziato. Baci a tutte, arrivederci forse!

sabato 15 ottobre 2011

Inserire un video youtube autopartente sul blog.

Ciao a tutti. Ecco la versione grafica del mio post di qualche tempo fa che insegna ad utilizzare i clips di YouTube con autoplay nei vostri blogs.
Partiamo da un video qualunque, diciamo "Minuetto" di Mia Martini. Una volta aperto, si presenta come questa foto sotto. Clicchiamo CONDIVIDI.




La schermata si allunga e compaiono le opzioni come da foto sotto. Clicchiamo CODICE DA INCORPORARE.




Comparsa di altre opzioni, tra cui il codice SEMPLIFICATO. Noi dobbiamo usare il vecchio codice YouTube, per cui la casella nel cerchio qui sotto deve essere attiva, percio' cliccate USA VECCHIO CODICE DI INCORPORAMENTO e copiamo il codice in blu con CTRL+C, o col tasto destro del mouse su di esso e cliccando copia dal menu che appare.




A questo punto abbiamo il codice che ci interessa, andiamo sul nostro blog, clicchiamo ASPETTO, quindi BOX E WIDGETS. Se non l'abbiamo ancora creato, dobbiamo creare un nuovo box HTML (da utente), se invece dobbiamo modificarlo basta aprire il box con il simbolino di chiave inglese. Si apre la schermata qui sotto. Incolliamo il codice che si presenta cosi':



Abbiamo il codice pronto per la modifica. Evidenziare dal primo all'ultimo param> prima di <embed cosi':



cancellatelo, in modo che resti questo codice:



Ora il codice e' eseguibile per Libero, ma se si vuole l'autoplay, bisogna aggiungere il parametro esattamente appena dopo it_IT e prima degli apici " il parametro &autoplay=1 tutto in minuscolo e senza spazi.




Cliccate INSERISCI e accettate il tutto, il gioco e' fatto, non resta che proseguire con il precedente articolo per completare l'opra! Ciao a tutti!

venerdì 14 ottobre 2011

INSERIRE UN VIDEO IN UN BLOG.

Ciao a tutti. Mi e' stato chiesto di spiegare come inserire un video nel proprio blog, spero di essere esauriente e facile da comprendere.
Per prima cosa bisogna aprire il proprio blog e in alto a destra cliccare su DESIGN:
Si apre una schermata dove probabilmente dovreste esserci gia' entrati all'inizio, nel costruire il vostro blog. Selezionate cliccando su LAYOUT:
da qui cliccare AGGIUNGI UN GADGET, che trovate su ogni colonna che avete composto.
 Adesso vi troverete una schermata di scelta del gadget, dove sceglierete HTML/JAVASCRIPT dall'elenco:

Si apre quindi una schermata a noi nota, dove inserire il codice HTML del video. Attenzione alle proporzioni e soprattutto alle dimensioni, ho sottolineato dove indicare che dimensione deve avere il box, altrimenti invaderebbe lo schermo sovrapponendosi al vostro blog. E' importante ricordare le cifre in oggetto (200x155), sono le proporzioni ottimali per la colonna piccola. per la grande mi sa che e' gia' settata di default. Basta in caso fare dei tentativi:
Dopo avere inserito il codice e avere salvato, ci si ritrova con il box HTML in cima alla colonna come segue:
Questo box si puo' spostare in alto e in basso come si vuole, o anche cambiare colonna se volete. Non dimenticate di cliccare SALVA DISPOSIZIONE in alto a destra:
Il gioco e' fatto, notare che una volta inserito il box, e' comodo il fatto di poter alterare l'indirizzo youtube solamente nel codice per poter cambiare brano. 
Un bacione a tutti, Renato.



lunedì 26 settembre 2011

VITA A INCROCI.

La vita e' piena di incroci,
non importa quanto precise
siano indicazioni o navigatori,
se non incroci la persona giusta
al momento giusto
e all'incrocio giusto
non si arrivera' mai
ad un percorso insieme....


venerdì 23 settembre 2011

ASPETTANDOTI.

Saro' li' ad aspettarti,
a cogliere ogni tuo movimento,
ogni tuo gesto,
ogni tua parola
per farne tesoro
e immortalarli nel mio cuore,
inciderli nell'anima
e mutarli in amore,
amore per te....

mercoledì 21 settembre 2011

ABBRACCIO.

L'intimita'
di due braccia che ti stringono
e accarezzano senza altra finalita'
se non quella dell'abbraccio stesso
e del calore trasmesso
non ha prezzo,
e' l'apertura totale di un'anima
che senza bisogno di parole
comunica con l'altra,
scambiando messaggi
d'amore intimo e puro.

venerdì 16 settembre 2011

CHISSA'.

Chissa'...
chissa' se nei tuoi pensieri ci sono veramente io,
se davvero ho interpretato bene il tuo pensiero,
se un giorno potro' odorare del tuo profumo,
chissa' se un giorno
saro' veramente felice....
Chissa'!

giovedì 15 settembre 2011

IL TEMPO E' UN TRENO.

Il tempo
e' l'unica cosa che ha eternamente
una sola direzione, 
non si ferma mai e non rallenta. 
Non aspetta nessuno 
e inesorabile e spietato
passa sopra a tutto e tutti, 
lasciando dietro se solo ricordi.
Il tempo e' un treno 
con un'unica destinazione:
il futuro.


VERITA'.

L'innocente spontaneita'
di un bambino 
e' la piu' disarmante e potente verita' 
che possa colpire
 l'imponenza dell'uomo.
 



 

AMORE E VINO.

Un amore che nasce
e' come il vino,
se fermenta bene
e invecchia in ambienti giusti,
facendo attenzione alle scosse
diventa buono e pregiato,
altrimenti diventa da subito
aceto pessimo
ed e' da buttare!
 

PENSIERI INSONNI.

Esternare con serenita', il problema per me non e' mai esistito, semmai ero troppo timido per lanciarmi nell'approccio di una donna, e ancora lo sono in parte, anche se ho una tecnica per dire le cose scherzando, facendo la faccia tosta, ma dicendo cio' che penso, spiazzando spesso la mia interlocutrice. In vita mia ne ho sofferto molto di questo blocco, ho patito anche di alcune situazioni in cui mi era stato proposto esplicitamente del sesso da belle ragazze, e che per scrupolo avevo rifiutato, prima perche' ero appena diventato papa', a 20 anni, e nonostante i miei continui litigi gia' da prima con lei, la mamma di mio figlio, non mi sentivo per onesta' personale verso la neofamiglia, di tradire. Poi capito' un paio di volte ancora, e ancora rifiutai, una volta analogamente alla prima, un'altra perche' sposata con un conoscente. Ben tre volte mi sono sentito dare del finocchio, del cazzo moscio, del fantoccio... La mia filosofia di vita e' sempre andata avanti col motto "non fare agli altri cio' che non vorresti fosse fatto a te", e coerentemente ho seguito sempre questo modo di vivere, solo che le mie "lei" non erano molto d'accordo.... a nessuno fa piacere avere le corna, a me ha lacerato l'anima quando e' successo, ed e' successo con 4 donne. Non me ne vergogno perche' non ho da vergognarmi, semmai loro, a cui ho dato sempre la mia devozione e l'amore che meritavano (o forse, col senno del poi, no!), dovevano vergognarsi. Ed eccomi qui, con una sequela di problemi di vita che si assommano alla mancanza di una compagna, di affetto e soprattutto di una motivazione per continuare a lottare contro le mie avversita', per farlo per qualcuno, oltre che per mia figlia. Non riesco a dormire ultimamente, meno del solito che e' gia' poco. I pensieri mi soffocano, i problemi pure.... il mio bisogno di una concreta svolta di vita e' perentoria, indispensabile. E non penso sia possibile a breve termine, spero solo lo sia presto comunque, prima di invecchiare troppo per godermi quel po' di vita, di sesso e di serenita' oltre all'amore che correra' dall'inizio alla fine... Sono veramente stanco, mentalmente. Il fisico, con gli anni sta rilasciandosi ancora di piu', oltre al martirio subito anni fa in ospedale, e ultima, la resezione del colon sigma, che mi ha lasciato altri segni di "guerra" sul corpo. Cio' non mi tange piu' di tanto, mi importa il fatto dell'impatto estetico sulla donna, che ostacola molto il sottoscritto... a voglia dire che non e' l'esteriore cio' che importa, ma cio' che c'e' dentro.... alla fine della favola pero', la donna vuole anche l'occhio appagato, e questo non e' precisamente cio' che suscito. Vorrei solo essere visto come uomo semplice, che porta un bagaglio di sventure e difficolta, di esperienza e di affetto immane da poter viverci per 3 vite intere.... e invece eccomi a farneticare, a scrivere per farmi venire sonno, per sfogare i miei pensieri. Sapete che vi dico? Chiedo scusa per la mia lungaggine, ma ho scritto per me stesso, per tirare fuori quel veleno che ogni giorno cresce, rovinando la mia esistenza poco a poco... Con affetto, solo e semplicemente Renato.

IL MIO RAPPORTO COL SESSO.

Poco. Anzi, pochissimo secondo il mio modo di vedere purtroppo. Questo e' un post "materialistico", non etereo come avete abitudine leggere. Ho parlato del mio punto di vista sulle cose, la vita, l'amore.... ma il sesso?
Perversioni, deviazioni, gusti particolari? Per me non esistono. Sono etero, di questo non c'e' dubbio. Una volta mia ha detto la mia ultima partner che dovrei fare i film porno, che avrei retto comodamente due o tre donne. Ebbene si' sono satiro, cioe' il maschile di ninfomane, lo farei per tre volte al giorno senza interruzioni settimanali. Eppure sono 3 anni ormai che non tocco donna.
Sono poco adatto a essere cacciatore, non rientra nel mio timido carattere. Mi piace sperimentare tutto con la mia partner, sempre nel rispetto reciproco, ma apertamente. Il dialogo e' fondamentale, accende i sensi e le fantasie della coppia. La provocazione anche verbale di lei mi attizza e comunque resta sempre un desiderio riposto nel cassetto....
Ci sono donne piu' o meno aperte mentalmente, alcune che iniziano il rapporto molto chiuse, spesso trovano l'armonia e l'apertura durante il rapporto, che molte volte sono anche i piu' duraturi. C'e' gente che si trova bene senza fare l'amore (o sesso) per lungo tempo, io soffro, non li capisco. Mi piace pero' farlo con trasporto, con sentimento. Il sesso sterile, mercenario l'ho provato, avevo 20 anni, ed e' stata un'esperienza tremenda che non ripetero' piu'.


Mi sono accorto che la spontaneita' di un incontro coinvolge di piu', e matura molto velocemente. L'amore e' al primo posto nella mia vita, metto il sesso subito a seguire ma non secondo. E' per me una comunicazione "sensoriale". La carezza, il bacio, il coito sono tutti contatti che raccontano lo stato d'animo delle persone coinvolte. Mi accorgo se la persona finge o ha sentimento, forse perche' tendo molto ad ascoltare la mia partner in tutti i modi.
Sono premuroso con la mia lei ma non zerbino. La sottomissione non mi piace, ne' da una, ne' dall'altra parte. L'iniziativa deve essere paritaria, quando la donna ha volgia per me deve dirlo apertamente, deve essere secondo me una cosa spontanea. E invece spesso gli inutili freni puritani bloccano la mente, e questo e' male.
Costruire assieme il sesso di coppia e' la longevita' del rapporto.Io non ho paura di nulla, affronto a testa bassa la vita e i suoi ostacoli, ma ho il terrore di finire i miei giorni da solo, senza una compagna. Non solo per sesso, ma per amore.


E dopo questo mio sfogo, termino dicendo:


VIVA LA F...EMMINA! hahahahahhaa!




L'ORGOGLIO.

L'orgoglio 
e' un impulso irrefrenabile
a tenere duro,
a non cedere
anche se tutto e tutti
sono contro di te.
E' un sentimento
per la maggior parte dei casi 
deletereo, ma in alcuni altri 
ha salvato anche il destino di popoli.


SONO SOLO UN UOMO.

Sono solo un uomo.
Un uomo come tanti,
con le sue pecche,
con i suoi pregi,
le sue manie,
i suoi difetti.
Ho dei valori, tanti.
Uno tra tutti e' la fedelta'.
Poi c'e' la lealta' 
verso il prossimo,
la coerenza,
l'onesta'.
Mi sento sempre piu' estraneo 
in questo mondo di falso e ipocrita 
modo d'essere, 
dove tutto deve apparire a qualsiasi costo, 
dove tutto e' usa e getta 
in barba a chi muore di fame, 
dove c'e' molto apparire 
e poca sostanza nell'essere...
Eppure, sono convinto in un ritorno
al momento in cui le persone aprono gli occhi, 
un momento che sara' 
per tanti un cambiamento strano, 
per pochi un non cambiamento... 

 

L'ESTETICA.

L'estetica non e' una cosa inventata da una persona sola, 
e' l'evoluzione della vanita' dell'uomo (leggi donna) 
nel corso degli anni....
 

MODIFICHE.

Meglio un difetto portato bene
 
che una modifica portata male!