mercoledì 30 novembre 2011

OGGI, COME IERI, COME DOMANI.

Le cose non vanno molto bene. Non ho piu' stimoli, non ho soddisfazioni, niente si sblocca, insomma va tutto a rotoli. Oggi la pagella di mia figlia mi ha fatto saltare, una 2° media con 3 quattro su materie importanti e' un campanello di allarme non indifferente. E mi chiedo: Sara' la mia inquietudine che trasmetto a lei a far si' che si comporti come una ribelle, che non renda a scuola e che abbia atteggiamenti di sfida con i professori e chiusura con me? Ancora non ho ottenuto nulla nemmeno con gli psicologi, le cose sembrano non migliorare, io mi stresso ancora di piu' e sinceramente sono stanco. Di tutto, di cose che ristagnano senza fare passi verso una soluzione, senza avere un briciolo di pace e solo, completamente solo con me stesso, che e' cio' che mi pesa di piu'. E' una cosa che mi fa male, da sempre. E non so come risolverla. Mah, resto a vedere il passare dei giorni tutti uguali, sperando. Ma sperando in che? Piu' passano e piu' sono convinto che le cose non migliorano, che restero' solo con me stesso e che il resto andra' sempre a rotoli. Non e' da me, ho retto a cose immense, ma adesso veramente non ce la faccio piu'.... Vado a riposarmi, domani sara' un nuovo giorno, vedremo cosa avverra'!