martedì 30 agosto 2011

OMOSESSUALITA'

Queste righe sono una dedica. Una dedica "diversa". Per tutte le persone normalmente "diverse" tra noi, che faticano per un loro diritto di essere.

Mi dici "Ti amo"
abbiamo lo stesso nome,
gli stessi sentimenti,
lo stesso cuore,
lo stesso sesso.
Siamo considerati ancora
una malattia da curare
un male per la societa'.
Viviamo con mille problemi
la nostra sola colpa
e' di essere come siamo
per istinto, indole, natura.
Eppure,
ancora non siamo liberi
di esprimerci,
di amarci,
di essere riconosciuti dalla societa'.
Ma intanto l'amore che c'e' dentro di noi
e' tale e quale a quello dei cosiddetti "normali",
gli eterosessuali.
Eppure respiriamo,
mangiamo,

dormiamo come loro.
Ma la gente e' feroce,
la gente non capisce
ed ha paura di capire.
Non accetta ed ha paura
di cose che non capisce,
cose che non concepisce.
Il nostro amore va oltre ogni barriera,
oltre ogni confine
sia esso sessuale che morale.
ETEROSESSUALI.
Cosi' si definiscono.
E quando lo dicono alzano perfino il mento
e gonfiano il petto,
come per distinguersi
e mettere un palmo di distanza
tra loro e noi..
Noi siamo froci,
finocchi,
checche,
lesbiche,
senza nominare cose peggiori.
OMOSESSUALI.
Siamo omosessuali,
difficile per voi dirlo?
Ne siamo orgogliosi di questo,
e' nel nostro DNA,
nel nostro modo di vivere.

E viviamo in pace
e con amore per noi stessi
e per gli altri.
Pensare all'omosessualita'  vi terrorizza
temendo che se lo dite
i vostri figli possano essere contagiati?
Siamo di carne ed ossa,
abbiamo mamma e papa' come voi.
Abbiamo affetti, amicizie e amori
esattamente come voi.
Percio', cari eterosessuali,
abbiate un minimo rispetto per
persone come voi,
per persone che sono disposte
ad aprire il loro cuore sempre e con chiunque.
GLI/LE OMOSESSUALI.
 
Ho voluto dedicare queste righe non perche' io sia omosessuale, ma perche' ho amici che lo sono, e mi sono trovato a difenderli dalle angherie della gente, xenofoba nei loro confronti, razzista fino all'osso.
E non ritengo giusto che si debba infierire contro chi vuole semplicemente vivere la sua vita e la sua sessualita' senza dare noia agli altri.
Molte volte e' capitato di avere bisogno di aiuto, e per primo mi ha aiutato sempre un mio amico omosessuale. Animo gentile, generoso, con la sensibilita' che pochissimi hanno.
Grazie a lui di esistere, grazie Ivan.