venerdì 29 luglio 2011

A tutti coloro che amano gli animali.


A tutti coloro che amano gli Animali (Volutamente con la A maiuscola), o chi come me hanno amato, fatto nascere, svezzato, cresciuto, giocato, gioito, patito, pianto e sofferto con loro. La dolcezza di questo cucciolo di LIGRE, i suoi genitori (leone e tigre), sua sorella piu' grande e l'affetto che si dimostrano e ci dimostrano continuano a commuovermi ogni volta che li vedo. Quanta nostalgia! E comunque, quanto amore! Il ligre che si vede, e' figlio del leone e della tigre contenuti nel filmato, 6° di 8 cucciolate gemellari avute dalla coppia, molti anni prima di notizie che fecero scalpore sui media, Ora vive assieme ad una sorella ad Amelia (TR), e pesa 350 chili, chilo piu' o chilo meno. L'amore e la cura per questa delicatissima razza ha fatto si' che vivessero quasi tutti i cuccioli, e tutt'ora vivono sparsi per il mondo. Il filmato e' parte di un servizio realizzato nel 1991 da TV ELLE di Lauria (PZ), visitata dal nostro circo in quel periodo, "AUSTRALIAN CIRCUS" (il mio) e "CIRCO OMAR" (il socio). 


 
L'amore per gli animali non si misura solo dall'affetto che si da al proprio, ma anche quello dato a quegli animali che sono in difficolta, che ne hanno passate piu' di me, ma soprattutto, regolando il modo di proliferare per non avere poi il randagismo. La cosa che io voglio intendere, e' che io piuttosto di fare soffrire un animale che ha le sue esigenze, i suoi spazi, i suoi tempi, le sue abitudini, non lo vorro' mai. Ci vuole il buon senso che oggi purtroppo e troppo spesso manca, o che addirittura viene meno e al posto si trovano inutili accanimenti e violenze. Ben detto, ben fatto, amici miei, chi puo' lo cresca, anche piu' di uno, ma con coscienza. I miei adorati animali esotici, MAI e poi MAI hanno patito la fame o hanno saltato il pasto, neppure in periodi di carestia. E di questo ne hanno a loro modo avuto riconoscenza, contraccambiando con coccole e fusa anziche' morsi o graffi. Cosi' e' valso per le varie Lilly, Briciola, Black che nel nostro passato sono stati membri della nostra famiglia. Siano essi stati serpenti, scimmie, elefanti, cavalli, tigri o leoni, cani o cornacchie, SONO STATI NOSTRI FIGLI