venerdì 29 luglio 2011

Per me la donna.....

Non so se sono l'unico a pensarla cosi', fatto sta' che non capisco quegli uomini che bistrattano per tutto il tempo la donna, non perdono occasione per farla sentire inferiore e la mettono in un angolino parcheggiata e "pronta all'uso" a loro piacimento. Saro' sbagliato nei ragionamenti, ma per me la mia compagna deve essere trattata come una regina, la regina della coppia, cosi' come lei dovrebbe trattare me come il suo re. Contraccambiare, reciprocita', complicita', apertura, e scambio di opinioni, gusti, pareri, e tutto cio' che e' vita di coppia dovrebbero essere le parole del decalogo della coppia. Dovrebbero. Ho gia' detto in altre occasioni che sono molto costante e prevedibile. Essendo un polipo, mi piace sempre e comunque palpare e accarezzare la donna che sta con me ("la mia donna" e' un po' troppo possessivo, ma lo uso spesso e con orgoglio quando la ho al mio fianco (e se la ho!)) Mi piace la coccola data ma anche ricevuta, l'abbandonarsi in un abbraccio a pensare a nulla e a tutto, il bacio per me e' una firma continua su una lettera d'amore che per me nel tempo cresce, perche' un sentimento come questo non e' ingannabile, non si puo' certamente simularlo a lungo. Ed io lo esprimo alla donna in mille modi. Il contatto fisico, la fisicita' e' per me importantissima, mi da un piacere, una sensazione che mille parole non riescono ad esprimere, per cui la metto al primo posto. Cio' non vuole dire che sono ossessivamente attaccato alla donna, le lascio i suoi spazi come io desidero i miei, ma per il resto agisco cosi'. La sincerita' e' un altro pilastro fondamentale per una coppia, e di questo ho avuto grosse carenze in passato da parte delle mie ex. Non ho mai avuto alcun segreto per le partners (da cui la mia prevedibilita'), ma loro si. Sono un romantico di natura, e mi innamoro sempre e comunque profondamente corpo e anima della donna. Questo fa di me un bersaglio facile, e una preda debole per molte donne che amano dominare l'uomo. Ma non mi arrendo, sono convinto che tutto sommato e' il mio carattere, la mia indole e di certo non riesco piu' a cambiarla. Nonostante i fallimenti sentimentali, riesco ancora a pensare che forse c'e' una donna che, magari non bella esternamente, ma intelligente e comunque bella dentro, ci sia in qualche posto e che stia aspettando me.... Sapessi dov'e'!
Pur consapevole che la parita' dei sessi si e' tramutata in supremazia assoluta o quasi della donna sull'uomo, sono convinto che comunque ci sia la donna per come la intendo io. Mi piace pensarlo e sperare in questo. Molte delle persone che io conosco hanno delle donne veramente paritarie al loro uomo, lo dimostrano i gesti, gli atteggiamenti che hanno con il loro uomo. L'armonia della coppia e' facile da ottenere, basta dialogare, fare presente i propri punti di vista, i propri punti fermi e soprattutto ritorna un mio tormentone: il RISPETTARSI l'un l'altra. Ci sono poi i fattori esterni, i soldi, il lavoro, i figli, lo stress, che bisogna saper superare, e saper sopportare il momento per superare le crisi, inevitabili in una coppia. I nostri genitori hanno superato momenti particolarmente critici, e al rischio addirittura della propria vita, eppure i miei per esempio, hanno fatto 50 anni di matrimonio nel 2007. E come loro altri della loro generazione, pur avendo tribolato tantissimo. Una cosa non riesco a vedere bene al giorno d'oggi nella coppia: l'euforia di stare assieme e' sempre esistita, ma adesso, una volta che si uniscono o peggio si sposano, al primo banale litigio si separano....... Non si e' piu' disposti ad ammettere i propri errori, ad abbassare la testa e chiedere scusa...... Questo e' il problema chiave per cui la donna nella maggioranza dei casi ha fatto suo il fulcro su cui si bilancia il suo vivere. Non sono uno che pretende tanto nella vita, sono - come ho ripetuto piu' volte - un femminsta e credo nella parita' dei diritti. Ma il sopravvento non era giusto prima da parte dell'uomo, ne' adesso dalla parte della donna. Il mio pensiero e' tutto qui, come uomo non voglio essere "esclusivista" nei confronti della donna, ma nemmeno voglio che la donna lo sia verso di me.
La poesia dell'amore continua ad affascinarmi per i suoi molteplici aspetti. Spero che, ovunque tu sia, riesca a trovarti un giorno, ed insieme a te vivere il resto dei giorni in serenita'.......... Ti bacio, ti cerco, ti voglio. Ovunque tu sia.
 " E adesso che se dovunque sei,
chissa' se ti arriva il mio pensiero,
chissa' se ne ridi
o se ti fa piacere......."
(Ligabue)