sabato 3 settembre 2011

TANTI AUGURI A ME... SPERIAMO!

Non sono uno che celebra le proprie feste, ormai sono 51 anni che ogni 2 giugno compio gli anni. E ogni anno c'e' un motivo per cancellare la mia festa dalla mente. Sempre peggio la mia situazione, meno male che almeno sotto il lato salute si regge ancora.
Trafile burocratiche, ostacoli, impedimenti e quant'altro sono attualita' ormai da anni, indigenza economica e problemi che mi pongo per mia figlia, a fine mese devo sapere dove destinarla a scuola, se staccarla dagli amici e compagni per risparmiare le spese scolastiche, o se trovare i soldi necessari per pullman e refezione dove ancora frequenta.
Problemi di pagamenti, rata della macchina che non e' piu' coperta dalla miseria di 270 euro (defalcati di 53 euro per "recupero crediti" da parte dell'INPS), ricorsi che non si sbloccano e gente che sbatte la porta in faccia, assistenti sociali e comuni compresi....
Lavoro? Nemmeno l'ombra!
Aiuti? CHEEE????
Quando sono andato a dire che si aiutano gli stranieri che ci marciano sopra agli aiuti del comune, mi e' stato risposto che sono tutte leggende metropolitane! E intanto sono arrivati freschi freschi 8 profughi africani e gli hanno trovato in men che non si dica una sistemazione con vitto e alloggio!!!!
Case popolari? nemmeno per idea, i bandi sono scaduti e nessuno ha avvisato in tempo, rendendolo segreto. Sono veramente a terra, non so piu' come sbrogliare la matassa della mia vita, come salvare il salvabile...
Mi viene da ridere quando la gente dice che i nuovi poveri vivono con appena 1000 euro al mese: Se ne danno 500 a me glielo faccio vedere io come si vive!
Sono ormai 4 anni che sono disoccupato, che mi arrangio con quello che mi da l'INPS, con circa 150-200 euro dal mio servizio scolastico c/o la Misericordia e qualche lavoro di assistenza informatica che pero' adesso non c'e' piu', visto che un intelligentone in zona ha pensato bene di farlo gratuitamente.... Quel poco non c'e' piu'. Non mi resta che augurarmi di riuscire a vedere un futuro piu' vivibile, una pausa in tutto questo.
Tanti auguri Renato.
Buon 2 giugno, tuo giorno natale....